Qual è la differenza tra rafting e canyoning?

Ti piacerebbe provare rafting o canyoning? Ecco la differenza?

Ti piacerebbe provare uno sport fluviale, ma non sai quale possa fare al caso tuo? Se hai una vaga idea di quello che potrebbe aspettarti e non conosci la differenza tra rafting e canyoning in questo articolo troverai alcune informazioni utili.

Per praticare questi sport non è necessario possedere particolari abilità, se sai nuotare e sei disposto ad imparare delle semplici regole base, puoi facilmente confrontarti con il canyoning o con il rafting. Devi sapere, infatti, che gli sport fluviali sono alla portata di tutti e si possono praticare in totale sicurezza grazie all’attrezzatura in dotazione e alla presenza di guide esperte certificate. Il rafting in Italia è molto popolare, anche per via del fatto che nel nostro Paese i corsi d’acqua dove poter provare l’ebbrezza di una discesa non mancano di certo, in particolare al Nord. Cimentarsi in un’esperienza di rafting o in un’esperienza di canyoning quindi non sarà difficile: ma come scegliere l’attività migliore per te? Rafting e canyoning sono due sport molto diversi tra loro, proviamo ad illustrarli nel dettaglio.

Differenza tra rafting e canyoning: conosciamo meglio questi sport

Iniziamo spiegando cos’è il rafting e come si pratica. Si tratta di uno sport che prende il nome dal termine “raft”, ovvero il gommone inaffondabile e autosvuotante che serve per praticare la discesa fluviale. Tutti i partecipanti collaborano muniti di pagaie per governare le rapide del fiume, condividendo avventura ed emozioni. Tra schizzi e salti ci si diverte davvero e lo si fa in sicurezza, i gommoni per il rafting sono infatti ideati per proteggere i partecipanti. Si possono effettuare diverse tipologie di percorso che variano in base alla difficoltà, all’età dei partecipanti e alla portata dell’acqua. Questo sport è molto divertente, adatto anche ai più piccoli, l’importante è approcciarsi alla discesa con la giusta dose di entusiasmo e indossando un abbigliamento da rafting, cioè capi comodi ed impermeabili.
Il canyoning, o torrentismo, è uno sport relativamente giovane nel nostro Paese dove si pratica da poco più di un decennio. Fare canyoning vuol dire percorrere a piedi discese fluviali o torrenti, alternando tuffi, calate con funi all’interno di canyon o scivolate su roccia. A proteggere i partecipanti ci sono caschetto di sicurezza, muta, salvagente e calzari appositi.

Vuoi provare uno sport fluviale? Ecco come iniziare

Vorresti provare a fare rafting o canyoning? Su LiveinUp, la piattaforma dove trovi solo esperienze esclusive e selezionate, puoi rintracciare diversi voucher che ti consentono di provare uno sport fluviale scegliendo la location per te più comoda tra diverse località italiane.

Dove fare canyoning in Italia

Canyoning

In Italia ci sono diverse località che si prestano ad essere teatro di sport acquatici come canyoning e rafting. Requisito indispensabile è che vi sia una discesa fluviale, perché di certo non puoi aspettarti di praticare rafting sul lago di Garda o comunque in pianura. I siti più adatti dove puoi provare a fare rafting e canyoning sono in Piemonte e Trentino. Ecco qualche esempio.

1. Puoi fare Canyoning in Valsesia a Balmuccia (VC), in Piemonte, attraverso il fiume Sesia. Sarai accompagnato da una guida esperta che durante il percorso ti illustrerà le tecniche di base. Puoi vivere questa avventura da giugno a settembre e tutta l’attrezzatura ti verrà fornita dall’organizzazione.

2. A pochi passi dal Lago di Garda, a Storo (TN), puoi fare Canyoning in Trentino. L’attività ti impegnerà per circa tre ore, passerai dei momenti fantastici alla scoperta della natura incontaminata di questa regione e dei suoi torrenti. Questa attività è adatta a tutti, anche ai bambini e alle famiglie, l’importante è non avere paura di bagnarsi! Gli scenari possibili sono quelli suggestivi offerti dal fiume Palvico o dal Rio Nero.

3. A Serravalle (PG) puoi fare Rafting in Valnerina sul fiume Corno che scorre tra le campagne Umbre. La discesa è divisa in due tratti di uguale lunghezza e richiede circa due ore. Il primo tratto conduce alla suggestiva gola di Biselli dove si può bere l’acqua della sorgente e fare una sosta. Il secondo tratto è invece caratterizzato da rapide più avventurose e divertenti, ma non pericolose.

Quanto costa fare rafting e canyoning

Dopo averti incuriosito con un po’ di informazioni, probabilmente ti starai chiedendo: “quanto costa vivere una (o entrambe) di queste esperienze?”

Una discesa di rafting ha prezzi variabili in base alla località e al tratto che si intende percorrere e la stessa cosa vale per il canyoning perché il contesto in cui certe attività si svolgono può fare davvero la differenza. Quello che ti consigliamo quindi è farti un’idea più approfondita confrontando le varie esperienze che trovi su LiveinUp.
Ancora indeciso se provare rafting o canyoning? Provali entrambi! LiveinUp ti offre tante altre opportunità per praticare sport acquatici in Italia: consulta le tante proposte e scegli dove vivere la tua prossima avventura!